Le marché français

1

Le Marché français – © bastoncini di zucchero

Anche quest’anno il mercatino francese è arrivato a Trieste, nella solita location davanti la Chiesa di Sant’Antonio vicino al canal Grande. Strafelici per il suo arrivo come i bambini quando aprono il regalo di Babbo Natale, ci siamo precipitate giù in città!

Come di consueto c’erano le casette di legno lungo la piazza e i venditori offrivano i loro prodotti culinari tipici, dai biscotti ai formaggi e salse, ai vini e spezie. Oltre alle saponette profumate, tessuti tradizionali, foulard e sciarpe abbiamo trovato una bancarella d’avvero ‘sciccosa’ con moltissimi orecchini e bracciali a forma di animaletti^^ e collane di bamboline. La nostra sorellona una l’ha comprata!

mercatino francese

Passeggiando per il mercatino – © bastoncini di zucchero

Abbiamo anche fatto tappa davanti alla casettina ‘boulangerie’ dove ci siamo gustate i saccottini ‘pain au chocolat’. Non potevamo non mangiarli, buonissimi come sono! Davanti la bancarella si sentiva il profumo dei dolci appena sfornati, che ha fatto tornare Smarty indietro nel tempo a quando è andata a Parigi.
Ma il nostro obiettivo era comprare una forma di formaggio Reblochon: il ragazzo che ce l’ha venduta ci ha sgamato subito dicendoci <<lo prendete per cucinare le tartiflette, vero?>> … certo che si! Mi sa che l’avevamo scritto in fronte^^

7

Fromage, fromage et encore fromage! – © bastoncini di zucchero

9

Dolcissime paperotte in legno – © basctoncini di zucchero

Felicissime ci siamo portate a casa i sapori, gli odori, i suoni francesi. Nous aimons la France!

by Smarty & Liny (photo by Zazy, la nostra dolce nipotina a cui vogliamo dire grazie)

Annunci

Tartiflette all’insegna del nuovo anno

Ed ecco a voi la Tartiflette, finalmente!

Grazie al Reblochon de Savoi, comprato in una delle bancarelle del Mercatino di Noël francese, alla fine di novembre, in Piazza Ponterosso, abbiamo potuto fare questa gustoso piatto d’oltralpe. Per la buona riuscita era indispensabile appunto questo particolare formaggio che in Italia è difficile da trovare.

Di seguito la ricetta, corredata da qualche foto:

1 kg di patate (circa 6/7 grandi)
150 gr di pancetta
150 gr di besciamella

1 cipolla;– olio d’oliva q.b.
450 gr di Reblochon

Procedimento:  Sbucciare le patate e lessale per circa 10 minuti. Nel frattempo tagliare la cipolla, sofriggendola con l’olio d’oliva e la pancetta. In seguito unirvi le patate. Mettere il tutto in una pirofila aggiungendovi la besciamella, infornare a 200°C per circa 30 minuti. La Tartiflette è pronta! L’abbiamo gustata con i nostri cari. Non ci resta altro che augurare a voi Bon Appétit, come diceva sempre Julia Child 😉 …e  Bonne Année.

(Liny&Smarty)

Marché de Noël français a Trieste

Anche quest’anno è tornato il tradizionale Mercatino di Natale francese nella nostra città. In questo fine novembre tra piazza S.Antonio, vicoli vicini, dietro le rive di Canal Ponterosso si respirano sapori, suoni, tradizioni bretoni ospitati nelle deliziose casettine di legno …merveilleux!

Appena arrivate siam state travolte dai profumi provenienti dalla bancarella che offriva spezie d’ogni genere, da quelle per gli infusi di thé, tra i quali quello preparato con i boccioli di rosa (l’ho abbiamo comprato, appena viste le rose, ci han ricordato il nostro papà a cui piacevano tanto), a quelle per assaporare i piatti, come il curry, di vario tipo o lo zafferano, zenzero e cannella, per non dimenticare i bastoncini di liquirizia. Il bancone sembrava una tavolozza del pittore, pieno zeppo di colori …fabuleux! Addentrandoci dentro il mercato sempre il senso olfattivo ci ha portate alla bancarella dei formaggi tipici francesi. C’è n’erano tantissimi. Ci siam messe alla ricerca di uno in particolare, Liny si è messa in testa di fare le Tartiflette, un piatto con patate, pancetta e appunto un fromage français, le Reblochon. Cerca che ti cerca, tra tutte le targhettine eccolo, trovato! Continuando il giro, proprio in mezzo alla piazza, veniamo travolte da moooltissime paperette di tutte le dimensioni, fatte in legno, coccolose loro!

Le altre bancarelle offrivano saponi di varie forme colori e profumi, che allegria! Ma la bancarella che ci ha attratto di più, ovviamente, da golose, è stata quella dei dolci e biscotti …dalle croissant calde, ai madeleines, e non potevano mancare i macarons! Lì abbiam comprato una scatola porta biscotti, con l’immagine di un faro sullo sfondo! Il venditore simpaticissimo ti parlava in francese, très agréable! Oltre a queste prelibatezze abbiam trovato anche delle lanterne decorate a mano, schiccose e i tessuti francesi, dai foulard, ai golfini di cashmere, alle tovaglie …fantastique!

(Smarty&Liny)