Come perder l’occasione di veder Raphael…

In questo post vi voglio parlare dell’occasione che mi son fatta sfuggire di rivedere dal vivo Raphael! …Raphael Gualazzi, ovviamente! Avrei potuto rivederlo per la seconda volta, la prima è stata quest’estate al suo concerto a Grado (Go).

Ma andiamo con ordine…tutto è cominciato leggendo uno dei twitter del Raphael Gualazzi FanClub, dove dicevano che sarebbe stato ospite della trasmissione radiofonica “SuperMax” di RaiRadio2 con Max Giusti. Chi voleva poteva partecipare come pubblico e doveva avere più di 16anni, avere la possibilità di andare a Roma il 23 novembre, ma fondamentale era avere il suo cd “Reality and Fantasy”, in versione normale o quella nuova (per intendersi o l’album con la copertina verde o il nuovo, con la copertina rossa). A questo punto bisognava inviare una propria foto con in mano il cd! Leggo tutta contenta…però mi dico: “uffi sono sul lavoro ora, come faccio a mandar la foto?!?” Non mi perdo d’animo e rispondo subito all’indirizzo mail lasciatoci dicendo che purtroppo ero impossibilitata a mandar la foto come prova per problemi logistici, dicendo che appena tornavo a casa, l’avrei fatto! Arrivata a casa, mi faccio fare la foto e la invio senza tante speranze di vincere, visto che son passate già alcune ore dal lancio della sfida. Passano i giorni…arriva lunedì e ormai mi son quasi completamente dimenticata della cosa, quando…ricevo una chiamata poco prima di andar a lavorare…sono loro della Sugar! (la casa discografica di Raphael), che mi comunicano di aver vinto il concorso!! Wow, rimango senza parole e incredula cerco di rispondere dando un senso a quello che dico: “benissimo, ma prima di confermare la mia presenza devo chieder ferie sul lavoro”…mi rispondono di non preoccuparmi, mi invieranno una mail con tutte le informazioni su orario e posto dove bisogna recarsi, una volta ricevuta potevo confermare o meno la mia presenza. Attendo…attendo…nel frattempo sondo il terreno su una mia possibile assenza sul lavoro…mi rispondono che proprio quel giorno sono in difficoltà…e te pareva…capisco subito che è meglio evitare. Eccolo là! ho dovuto rinunciare a questa bellissima opportunità! Arrivata inaspettatamente poi… Scrivo alla Sugar scusandomi della mia mancata partecipazione e loro gentilissimi mi rispondono che ci sarà un’altra occasione! Lo spero tanto!!

Morale della favola? finora Raphael mi ha portato solo fortuna…ho partecipato a due concorsi per vederlo, ed entrambi li ho vinti! infatti oltre a questo, ho vinto 2biglietti per il concerto di cui parlavo all’inizio del post…Non mi resta altro che sperare di esser di nuovo fortunata per la terza volta, come dice il detto “non c’è due senza tre”! Nel frattempo però mi son beccata il raffreddore! uffi! sostituendo io un collega in un posto dove non c’era il riscaldamento!

Alla prossima!!

(Liny)

Annunci

Mostra su Audrey, una leggenda!

In questo post vi voglio parlare di una leggenda, un’icona del cinema degli anni ’60…avete capito a chi mi riferisco? no? ma ovviamente alla grande Audrey Hepburn! Per me un mito, per la sua eleganza, il suo stile, l’innocenza del suo sorriso. Il primo film che ho visto con lei protagonista è stato “Colazione da Tiffany”, da qui la mia ammirazione per lei…sarà stato per via del micio rosso (i due mici che ho avuto e che ho sono sempre stati rossi, sarà un caso? chi lo sa!)

Finalmente hanno fatto una mostra su di lei e difficilmente riuscirò a realizzare il sogno di andare a visitarla -.-  Purtroppo il tempo è tiranno, infatti è aperta fino al 4 dicembre, a Roma, all’Ara Pacis. Non è una mostra come tutte le altre, è una mostra nella mostra. Voluta dal Club “Amici di Audrey” per l’Unicef , vi sono esposte 150 fotografie, suddivise in tre “stazioni”, le quali raccontano la Audrey attrice e ripercorrono i film girati a Cinecittà (chi non ricorda per esempio Vacanze Romane?), poi la vita privata dedicata alla famiglia e ai suoi figli, infine la vediamo ambasciatrice dell’Unicef, dove si dona agli altri, in particolare ai bimbi più sfortunati. Oltre alle foto, sono conservati in alcune teche molti abiti indossati dall’attrice nei film e negli eventi mondani ha cui ha partecipato in Italia. C’è pure il cappotto arancione del film “Colazione da Tiffany”, di cui mi sono subito innamorata e che grazie a Promod ero quasi riuscita ad avere…infatti quest’anno il negozio francese proponeva un cappottino arancione anni ’60 che ricordava proprio quello della Audrey, ma purtroppo nella mia città non lo hanno proprio consegnato (solo nei negozi grandi, uffi!), l’unica era ordinarlo su internet, ma nè hanno prodotto troppo pochi e io sono arrivata tardi! E poi per non parlare di chi non ha mai sognato di scorrazzare per le vie di Roma su una vespa come Audrey e Gregory Peck, in “Vacanze Romane”??

La mostra, realizzata per il 50° anniversario di “Colazione da Tiffany”, ha come obiettivo la raccolta fondi per aiutare i bimbi del Ciad, colpiti da gravi malattie causate dalla quasi totale mancanza di cibo. Infatti una parte del prezzo del biglietto sarà devoluta in beneficenza all’Unicef.

Non dimentichiamo inoltre che in contemporanea con la mostra, Mondadori ha pubblicato il volume “Audrey a Roma”, curato da Ludovica Damiani e Luca Dotti con testi di Sciascia Gambaccini, in libreria dal 25 ottobre 2011 a 24.90 euro (che presto sarà mio! e come diceva Gollum in “Il Signore degli Anelli” …questo è il mio tessooro :P).

Infine non dimentichiamoci che solo stasera per il cinquantesimo anniversario di “Colazione da Tiffany”, verrà proiettato in versione restaurata e digitale in tutti i cinema italiani (a Trieste al Cinecity) così da poter rivedere sul grande schermo la femminilità ed eleganza della Grande Audrey…un’occasione da non perdere!!

(by Liny)